Schüler in Bologna

IMG_2474

Bologna Children’s Book Fair 2016

»Anche in questo suo secondo titolo italiano Hub non si tira indietro e coraggiosamente e con metodo smonta, pezzo dopo pezzo, i nostri luoghi comuni, le nostre certezze e, più in generale, il pensiero condiviso e di ognuna di queste sfaccettature indaga connessioni, valori e debolezze. E lo fa con una leggerezza che si fonda su un continuo variare dello scenario, un vivace susseguirsi di colpi di scena. (…) Impossibile non cedere al desiderio di intrecciare le due storie e andare a vedere quante bugie si raccontino nella prima storia e quanto di divino si nasconda nella seconda.  A ciascuno, le proprie conclusioni. Un paio di fatti sono certi: entrambi i libri sono strumenti fondamentali, vere e proprie mappe immaginarie, per l’orientamento di bambini e bambine in crescita. E di più, sono entrambe letture di ottima qualità stilistica, assecondate e sostenute anche da un bel dialogo creato con le immagini, forse più felice nel secondo libro rispetto al primo.«
Carla Ghisalberti
http://letturacandita.blogspot.de/2016/04/la-borsetta-della-sirena-libri-per.html

»Pieni di dialoghi, con tanti animali, nascono per la maggior parte da piece teatrali i romanzi per ragazzi di Ulrich Hub, uno degli scrittori e autori tedeschi di teatro più apprezzati nel suo paese, e non solo, vincitore del Premio Andersen 2011 nella categoria 9-12 anni. Nel nuovo libro ‚Le volpi non mentono mai‘ (Rizzoli), con disegni di Heike Drewlow, racconta l’importanza di essere sinceri e il valore dell’amicizia attraverso un’allegra brigata di animali rimasti intrappolati in un aeroporto. „Ho dato caratteristiche umane agli animali forzando la loro natura. Mi piace giocare con le potenzialità umane di entrambe le specie“ spiega all’ANSA Hub, per la prima volta alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna che ha paese Ospite d’onore la Germania. Nato a Tubinga nel 1963 lo scrittore vive a Berlino e di lui Rizzoli ha pubblicato anche ‚L’arca parte alle otto‘ diventato uno spettacolo teatrale della compagnia ‚Teatro del Buratto‘. Tutti i voli cancellati, ecco allora il pigro Panda, la vanitosa Tigre, l’Oca isterica e le Pecore gemelle intrappolati nella Lounge dell’aeroporto finché a scompigliare l’atmosfera arriva un’inattesa Volpe e ci si trova a confronto con le „bugie buone e cattive“.«
http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/2016/04/05/ulrich-hub-la-mia-volpe-e-le-bugie_9c4b4ccd-860d-4b04-a9f5-91938c214ad5.html